La GaLliNa NeRA

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Sono cresciuta in campagna, a Ponsacco, dove i miei zii e mio padre conducevano un pezzo di terra in mezzadria. Coltivavano prevalentemente ortive e avevano anche gli animali (mucche, conigli, piccioni..). Quel contesto mi piaceva molto, poi ci siamo trasferiti a Perignano ma il contatto con la terra è sempre rimasto. I miei zii, inoltre, producevano vino in quella zona non così vocata alla viticoltura. Ancora oggi curano dieci ettari di vigneto oltre a un uliveto della stessa estensione.

Continua la lettura “La GaLliNa NeRA”

La DolCE viTe

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

La Dolce Vite è enoteca e wine bar in Piazza Chiara Gambacorti a Pisa. Andrea Giordano, enologo e titolare del locale, ci ha raccontato dell’approccio al vino, dei suoi studi, dell’esperienza presso grandi aziende vitivinicole e la scoperta del vino naturale… fino alla scelta di metterlo al centro del suo lavoro, tra passione e compromessi.

L’amore per il vino ha radici nella mia infanzia. Mio nonno, contadino emigrato in Toscana dall’Irpinia, aveva una piccola vigna vicino Volterra. Probabilmente proprio lui mi ha trasmesso la passione nei confronti dell’agricoltura e ha contribuito a maturare la scelta di intraprendere gli Studi in Agraria all’Università. Continua la lettura “La DolCE viTe”

L’AvveNIre

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Abbiamo fatto visita a L’Avvenire, l’azienda agricola biodinamica condotta dalla famiglia Dall’Acqua a Casanova di Terricciola. Di seguito potrete leggere la loro storia raccontata direttamente dal proprietario Luigi.

Il contesto
Venticinque anni fa q
uesta zona era molto diversa a livello geomorfologico. È sempre stata vocata per la produzione di vino ma l’impostazione produttiva non era su larga scala. Nel tempo sono stati acquistati grandi appezzamenti da aziende vitivinicole particolarmente strutturate come La Spinetta e Ferrari, così il contesto agronomico e paesaggistico è cambiato. Continua la lettura “L’AvveNIre”

QueSTO non è un bLog

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Quando io e Matteo abbiamo deciso di unire le nostre competenze per offrire un servizio ai ristoratori, nel dare un nome a questo nostro esperimento (da ex perior, passare attraverso, tentare) ci siamo subito trovati d’accordo su L’Ottaedro.
Il poliedro con otto facce triangolari, oltre a rappresentare i pacchetti che proponiamo alle aziende è, soprattutto, un’opera di Julio Cortàzar. Continua la lettura “QueSTO non è un bLog”

TRAtteRemo DI..

Tempo di lettura stimato: 1 minuti

La ricompensa emotiva per lo sforzo di raggiungere l’abilità richiesta è duplice: il lavoratore si sente ancorato nella realtà tangibile e può provare orgoglio per il lavoro svolto. Ma la società, oggi come in passato, interferisce in queste gratificazioni. In vari momenti della storia occidentale, l’attività pratica è stata svilita, vista come irrilevante quando non estranea alla realizzazione di fini considerati più nobili, l’orgoglio per il proprio lavoro trattato come un lusso. Così la demoralizzazione può sopraggiungere quando la finalità collettiva del lavoro ben fatto diventa vuota e inerte, quando l’etica del lavoro ben fatto per il gusto di farlo bene, propria dell’artigianato, non viene premiata o neppure notata.

Richard Sennett, The Craftsman

 

La finanziarizzazione introduce una logica di gestione molto lontana da quella di un’impresa artigianale. Continua la lettura “TRAtteRemo DI..”